Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

Finalmente uno stop alle regole di Dublino

Finalmente uno stop <b> alle regole di Dublino

di Paolo Pagliaro

(19 ottobre 2017) Una buona notizia per l’Italia viene dal Parlamento europeo, che oggi ha approvato la proposta di riformare le regole di Dublino, eliminando di fatto il principio  secondo cui è il paese di primo ingresso a dover dare protezione ai richiedenti asilo. 

La proposta della relatrice Cecilia Wikstrom è stata approvata dalla Commissione Libertà civili con 43 voti a favore e 16 contrari e servirà da base per i negoziati con i governi, che non hanno ancora una posizione comune. Il Parlamento europeo propone di introdurre  un meccanismo automatico di ridistribuzione dei richiedenti asilo tra tutti gli Stati membri quando un Paese ha superato una certa soglia di ingressi, che viene calcolata sulla base della popolazione, del Pil e del numero di migranti accolti l'anno precedente.  Si terrà conto anche dei cosiddetti "legami reali" del richiedente asilo, come la presenza della famiglia, una precedente residenza o il luogo degli eventuali studi effettuati L'obiettivo è evitare che i Paesi "in prima linea" come l’Italia debbano farsi carico di una quota sproporzionata di ingressi. Il parlamento chiede anche che gli Stati membri che non seguono le regole subiscano delle sanzioni, come una riduzione dell'accesso ai fondi dell'Unione.  Ora la parola passa al Consiglio dei ministri europei,  dove i sulla questione regna il massimo disaccordo. Ma da oggi la posizione dell’Italia è più forte.

 

 

 

(© 9Colonne - citare la fonte)