Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

BAMBINI, COI VIDEOGIOCHI
PER 15 ORE A SETTIMANA

BAMBINI, COI VIDEOGIOCHI <BR> PER 15 ORE A SETTIMANA

Un nuovo studio realizzato da McAfee mostra che mentre una larga maggioranza di genitori (95%) è preoccupata per i rischi a cui sono esposti i propri figli mentre giocano ai videogiochi online - tra cui l'esposizione a contenuti inappropriati o al possibile contatto con malintenzionati - ammettono di permettere ai propri figli di giocare ai videogiochi. Il 92% dei genitori consente ai propri figli di giocare almeno un'ora di videogiochi al giorno, mentre l'8% permette ai propri figli di giocare più di cinque ore al giorno. In media, i bambini giocano ai videogiochi per 2,13 ore al giorno, cioè quasi 15 ore la settimana. Ancora più sconcertante è il fatto che il 62% dei bambini partecipi a sessioni di gioco in cui interagisce direttamente con altri giocatori, aumentando drasticamente il rischio di essere preso di mira con contenuti inappropriati o di essere invitato a condividere dati riservati. La maggior parte (89%) dei genitori è consapevole dei pericoli di questo fenomeno e il 71% è particolarmente preoccupato dal fatto che il proprio figlio possa essere indotto a condividere dettagli sensibili o possa ricevere contenuti inappropriati, violenti (71%), espliciti (77%) o inerenti droghe (63%).

GENITORI: SORVEGLIATE I VOSTRI FIGLI - Mentre molti genitori sorvegliano i loro figli mentre giocano online, il 9% ammette di non controllarli affatto, e il 6% non ha affrontato i propri figli un discorso su quale sia un comportamento appropriato o no. Inoltre, quasi la metà (44%) dei genitori ammette di lasciare che i propri figli giochino anche sono più giovani dell’età adatta o consigliata per il gioco, con il 13% che lascia giocare i bambini anche se hanno 5 o più anni in meno dell’età per cui il gioco è indicato. Ciò significa che bambini fino a 12 anni potrebbero giocare con titoli che sono stati valutati esclusivamente per un pubblico maturo in quanto contengono contenuti molto violenti, o sessualmente espliciti, come nudità e stupro, o con apprezzamenti sul consumo di droghe e altro ancora. McAfee invita ad evitare collegamenti pericolosi, potenziare le soluzioni di sicurezza e mantenere il controllo sul tempo dedicato al gioco online. (red – 13 giu)

(© 9Colonne - citare la fonte)