Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

Giornata del Contemporaneo: l'arte italiana all’estero

Giornata del Contemporaneo: l'arte italiana all’estero

Da 14 anni la Giornata del contemporaneo celebra l’arte del nostro tempo aprendo le porte di oltre 900 istituzioni culturali in tutta Italia. Da quest’anno, inoltre, la Giornata esce dai confini nazionali per promuovere l’arte contemporanea italiana in tutto il mondo. La Giornata del Contemporaneo è "un appuntamento che si ripete da 14 anni e quest'anno, per la prima volta, portiamo il contemporaneo italiano nel mondo. Una sfida raccolta dalla nostra rete diplomatico-consolare che in questi giorni (8-13 ottobre) ha organizzato 80 eventi con oltre 100 testimonial in tutto il mondo", ha detto Vincenzo De Luca, direttore generale per la Promozione del Sistema Paese del ministero degli Affari esteri, presentando l’iniziativa alla Farnesina. In Italia la manifestazione si terrà sabato 13 ottobre, promossa dall’Associazione dei Musei d’arte contemporanea italiani (Amaci): la Giornata aprirà gratuitamente le porte dei musei Amaci e di più di 900 realtà in tutta Italia per presentare artisti e nuove idee attraverso mostre, laboratori, eventi e conferenze. "Nella nostra strategia come Farnesina, come sistema, vogliamo proporre un'immagine dell'Italia non solo legata al suo straordinario passato, al grande patrimonio che ci ha fatto diventare una potenza culturale, ma raccontare anche l'Italia di oggi con tutta la sua creatività e il suo ingegno - ha proseguito De Luca -. Credo che questo connubio tra tradizione e innovazione, creatività e grande patrimonio culturale, sia un valore della presenza italiana nel mondo e costituisce un motivo di orgoglio e allo stesso tempo una sfida per sapersi proporre con le caratteristiche molteplici e quindi anche con l'arte contemporanea".

"Consideriamo l'arte contemporanea - sottolinea De Luca - una dimensione importante della proiezione internazionale del nostro Paese". La rete estera della Farnesina - e in particolare degli Istituti Italiani di Cultura all’estero – aderiranno alla manifestazione promuovendo la creatività italiana fuori dai confini nazionali. Grazie alla collaborazione avviata nel corso delle ultime edizioni con il ministero degli Affari esteri e grazie al coordinamento messo in campo quest’anno dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del MAECI e dalla Direzione Generale Arte e Architettura contemporanee e Periferie urbane del MiBAC, per la settimana che precederà la Giornata – dall’8 al 13 ottobre – anche Ambasciate, Consolati e Istituti Italiani di Cultura all’estero potranno organizzare nella propria circoscrizione di competenza dibattiti, conferenze, mostre e attività di valorizzazione dell’arte e della cultura italiana contemporanea. Come in passato, inoltre, Amaci ha affidato a un artista la realizzazione dell’immagine guida della manifestazione. Quest’anno si tratta di Marcello Maloberti, che oltre ad aver realizzato appositamente l’immagine, sarà anche protagonista per la prima volta di una mostra personale diffusa su tutto il territorio nazionale: in questa occasione infatti i musei Amaci, apriranno gratuitamente i loro spazi e ospiteranno simultaneamente e per un giorno una selezione di opere di Maloberti. (Red – 10 ott)

(© 9Colonne - citare la fonte)