Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

LAVORO, NEL PRIMO TRIMESTRE LIEVE AUMENTO DELL’OCCUPAZIONE

LAVORO, NEL PRIMO TRIMESTRE LIEVE AUMENTO DELL’OCCUPAZIONE

(13 giugno 2019) Nel primo trimestre 2019 si stima un aumento dell’occupazione a cui si associa il calo della disoccupazione e dell’inattività. L’input di lavoro utilizzato complessivamente dal sistema economico (espresso dalle ore lavorate di Contabilità Nazionale) registra un aumento di 0,7% su base congiunturale e di 1,5% in termini tendenziali. Gli occupati stimati dalla Rilevazione sulle forze di lavoro, pari a 23 milioni 230 mila persone al netto degli effetti stagionali, sono in aumento rispetto al trimestre precedente (+25 mila; +0,1%); la crescita riguarda il Centro e soprattutto il Nord (+0,1% e +0,4%, rispettivamente) a fronte di un calo nel Mezzogiorno (-0,3%). Lo rende noto l’Istat. Il tasso di occupazione si porta al 58,7% (+0,1 punti), sintesi dell’aumento per le donne (+0,3 punti) e della stabilità per gli uomini; alla crescita del Nord (+0,4 punti) si contrappone la diminuzione nel Centro e nel Mezzogiorno (-0,1 punti in entrambi i casi). L’aumento congiunturale del numero di occupati è il risultato della crescita dei dipendenti permanenti (+47 mila, +0,3%) e degli indipendenti (+7 mila, +0,1%) a fronte di una flessione dei dipendenti a termine (-29 mila, -1,0%). Il tasso di disoccupazione, dopo la crescita dello scorso trimestre, diminuisce in termini congiunturali portandosi al 10,4% (-0,2 punti); il tasso di inattività rimane stabile al 34,3% in tre mesi.

(© 9Colonne - citare la fonte)