Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

Tv, “Da Xi’an a Roma”: l’Italia entra a casa del popolo cinese

Tv, “Da Xi’an a Roma”: l’Italia entra a casa del popolo cinese

Si è svolta giovedì 18 luglio, al teatro Piccolo Eliseo di Roma, la conferenza stampa di presentazione del programma televisivo “Da Xi’an a Roma: due città un solo mondo”, la serie televisiva composta da 100 microdocumentari di 5 minuti ciascuno destinata al pubblico cinese (e non solo): prodotta da CITVC, CABC, CHNPEC la serie andrà in onda a partire dal prossimo settembre, sul canale internazionale CCTV, China Central Television, il più grande network televisivo al mondo. Il progetto, che ha avuto la collaborazione di Roma Capitale e il supporto della Fondazione Italia-Cina, esplora e descrive in forma di documentario i diversi aspetti culturali e i molteplici parallelismi tra due grandi imperi e le rispettive antiche capitali: Roma e Xi’an (capoluogo della provincia dello Shaanxi). Sulla base dell'indagine sul campo di noti studiosi cinesi e italiani, il programma è suddiviso in dieci capitoli: affari, arte militare, cultura, sistema sociale, arte, architettura, musica, design, cibo, folklore; delineando le due antiche capitali come esempio di scambio e condivisione culturale tra est e ovest.

In un Piccolo Eliseo pieno in ogni ordine di posto e alla presenza di molti rappresentanti della comunità cinese, la conferenza è stata condotta da uno dei due registi della serie, l'italiano Paolo Carrino, che ha firmato "Da Xi'an a Roma" con il collega cinese Zhao Weidong: “Il nostro è un viaggio tra due mondi paralleli che si sono incontrati poco ma che hanno cominciato a parlarsi negli ultimi anni" ha detto Carrino in apertura, prima di lasciare la parola a Tang Shiding, vice direttore generale della CITVC (China International Television Corporation): “L'Italia è un Paese solo apparentemente lontano. Per noi la realizzazione di questo documentario è come aprire l’album di famiglia di una nazione; per giunta quest'anno il Presidente Xi Jinping è venuto in Italia e in occasione di un'intervista al Corriere della Sera ha sottolineato l'importanza delle opere audiovisive" ha detto Shiding alla platea dell'Elise; "i nostri sono Stati che hanno una storia antica e sono finestre verso il mondo. Ci siamo concentrati verso la culla della cultura occidentale, in particolare Roma, partendo dalla nostra antica capitale: per noi questo è un progetto che porta dentro di sè lo spirito della Via della Seta". Da Xi’an a Roma: due città, un solo mondo” è girata interamente in 4K ed è un’iniziativa che anticipa di pochi mesi l’importante ricorrenza, nel 2020, del 50esimo anniversario dell’inizio dei rapporti diplomatici tra Italia e Cina e si pone nella scia della visita a Roma del Presidente della Repubblica Popolare Cinese, Xi Jinping.
(Red – 19 lug)

(© 9Colonne - citare la fonte)