Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

RENZI SI APPELLA A M5S:
UN GOVERNO CONTRO L'IVA

RENZI SI APPELLA A M5S: <br> UN GOVERNO CONTRO L'IVA

“Siamo di fronte a un fatto clamoroso, e nella mia veste di ex premier trovo che sia un passaggio che non va sottovalutato: è la prima volta che si apre una crisi in pieno Ferragosto e si ipotizza di votare in piena sessione di bilancio, che la nomina del commissario Ue è fuori dall’ordine del giorno, che c’è un clima d’odio generalizzato. Avverto il bisogno di lanciare un appello a tutte le forze politiche che oggi ha lo spazio per essere accolto: c’è una occasione che viene testimoniata dal voto sul calendario che forse oggi si terrà. Dico forse perché Salvini scopre di essere in minoranza”.  Lo dice Matteo Renzi in conferenza stampa al Senato.

“Io non so se il Pd prende il 25% se si vota, so che se l’Iva arriva al 25% è un disastro per il Paese, è sicura la recessione – spiega Renzi -  Si può evitare, ma ci vuole il coraggio e la forza di formare un governo”.  Il ragionamento dell’ex premier è chiaro:  “Capitan Fracassa Salvini ha fallito, e ha creato una crisi inspiegabile anche ai suoi, tanto che nei sondaggi è evidente che la sua fama di uomo invincibile sta crollando. Sarebbe comodo per noi stare nell’angolino a dire ‘ve l’avevamo detto’ ma da uomo delle istituzioni voglio lanciare un appello che mi costa molto dal punto di vista umano. Ho ricevuto insulti incredibili dalle forze politiche cui mi sto appellando, che hanno utilizzando nei confronti della mia famiglia espressioni che vanno oltre i limiti della civiltà. Ma prima viene l’esigenza dello Stato. Di fronte a un premier che chiede pieni poteri non c’è possibilità di stare alla finestra”.

Renzi ribadisce che “al contrario di altri esponenti anche del mio partito, sono dell’idea che la riduzione dei parlamentari possa essere un punto di incontro e non di scontro”. “Zingaretti chiede che ci sia unità nel Partito democratico e che sia la segreteria a decidere, io non darò alibi a nessuno per far saltare l’accordo che il tabellone di stasera mostrerà possibile. Chi vuole dire di no lo faccia, ma la possibilità di aprire una pagina nuova sia qui e adesso”.

(© 9Colonne - citare la fonte)