Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

Alzati e Cucina, ricette
per il mal d’amore

Libri
Ogni settimana uno scaffale diverso, ogni settimana sarà come entrare in una libreria virtuale per sfogliare un volume di cui si è sentito parlare o che incuriosisce. Lo "Speciale libri" illustra le novità delle principali case editrici nazionali e degli autori più amati, senza perdere di vista scrittori emergenti e realtà indipendenti. I generi spaziano dai saggi ai romanzi, dalle inchieste giornalistiche, alla storia e alle biografie.

Alzati e Cucina, ricette <BR> per il mal d’amore

ALZATI E CUCINA – RICETTE PER IL MAL D’AMORE

In un freddo sabato pomeriggio di dicembre, Luciana e Francesca, due donne appassionate di cinema e buon cibo, riescono a restituire il sorriso a un’amica in preda a una profonda crisi sentimentale. Come? Preparandole una crostata. Da qui l’illuminazione: in caso di mal d’amore, la cucina può essere un’alleata preziosa tanto quanto le amiche del cuore. Nasce così un blog non convenzionale, “Alzati e Cucina – Ricette per il mal d’amore”, un luogo virtuale in cui è possibile trasformare brutti ricordi in belle ricette e in cui raccontarsi con ironia e disincanto. È così che l’amarezza per un amore finito incontra la dolcezza di un piatto preparato con cura e passione. In questo libro (edito da Ultra) c’è tutto quello che sul web non è stato possibile scrivere per esigenze di spazio: le storie, per intero, senza tralasciare alcun dettaglio. Perché alla fine sono i dettagli che rendono unica ogni storia d’amore. Il libro di Alzati e cucina è una raccolta di piccole e grandi disavventure amorose, catalogate per emozione – Rabbia, Delusione, Gelosia e Insofferenza – dedicata ai cuori infranti che hanno voglia di sdrammatizzare le catastrofi di coppia e prendere l’amore per i fornelli. In una parola, di voltare pagina. Perché il cibo, cucinato davvero con il cuore, è una ‘medicina’ efficace e senza alcuna controindicazione. Giornalista professionista dal 2005, Francesca Fiorentino ha diviso la sua carriera tra la radio, il primo grande amore, e il web, dedicandosi alle tre “C”: calcio, cinema e cucina. Le cose importanti le scrive a mano, anche ondeggiando in metro. Traviata da Candy Candy, si ostina ancora a vedere Sex and the City. Nel dicembre 2013 fonda con l’amica Luciana Morelli il blog Alzati e Cucina – Ricette per il mal d’amore e la sua vita cambia. Da quel momento il taccuino le si sporca sempre col cioccolato o col sugo. Appassionata da sempre di film horror, storie d’amore complicate, calcio e cucina tradizionale, Luciana Morelli lascia gli studi universitari a un passo da una laurea ‘tecnica’ per dedicarsi alle sue passioni e trasformarle in lavoro. Tra una crostata e un piatto di pollo coi peperoni riflette sull’esistenza, risolve giochi enigmistici, fotografa cartelli e scritte sui muri, ripensa ai tanti anni passati in curva interrogandosi sulle sorti di Laura Palmer e sognando di diventare brava in cucina come Hannibal Lecter. Alzati e cucina – Ricette per il mal d’amore è riuscito a dare un senso a tutto.

 

 

VALERIO SCANU, "GIURO DI DIRE LA VERITA' DALLA A ALLA ZIA MARY"

Edizioni Ultra annuncia l’uscita del libro "Giuro di dire la verità dalla A alla Zia Mary" di Valerio Scanu in tutte le librerie dal 15 marzo. È un nuovo Valerio Scanu – vincitore della sessantesima edizione del Festival di Sanremo con il brano “Per Tutte Le Volte Che . . .” - quello che ritroviamo nelle pagine di questo libro: più maturo e consapevole, che si dona senza remore agli occhi di un pubblico che spesso fatica a decifrarlo, pronto a raccontarsi in modo diretto, immediato e senza filtri. Il ventisettenne maddalenino si racconta tra pubblico e privato, scava nei suoi affetti più intimi, confessa aneddoti curiosi, passa in rassegna le diverse esperienze vissute nel corso della sua carriera, senza trascurare le delusioni. “Giuro di dire la verità” è una confessione in piena regola, divisa in ventisei voci, che non lascia spazio a ipotesi e dubbi.  

 

PARE CHE DORME  . . .  L'IPERBOLICA PARABOLA DI SPELACCHIO

Spelacchio non è solo un abete, anzi, l'abete più sfigato di Roma, ma anche e forse soprattutto un fenomeno sociale, social e di costume. Attorno ad esso si sono concentrate chiacchiere, prese in giro, polemiche ma anche tanta ironia. Da autentico VIP imperversa nella rete accumulando like come una star. Per la casa editrice Merangoli esce “Pare che dorme . . . L'iperbolica parabola di Spelacchio, l'abete più sfigato di Roma”, a cura di Easterino Alive, misterioso nickname di un autore che ha raccolto parole, post, fotografie su #Spelacchio e sul suo singolare fenomeno comunicativo. Spelacchio, alla maniera di Pasquino, parla in prima persona, ma più spesso a lui sono stati regalati disegni e affidati pensieri in rima o in prosa, in italiano, in romanesco e nelle più svariate lingue del mondo. E come per la Statua parlante, così per Spelacchio nottetempo la siepe ai suoi piedi viene ricoperta di ogni tipo di messaggi e oggetti, ma guarda caso la mattina successiva, come allora, vengono eliminati “per far pulizia”. Come un Pasquino moderno, così Spelacchio risveglia l'ironia surreale, affettuosa ma pur sempre irriverente del pubblico romano che gli rende omaggio come fosse l'ottavo re di Roma che cinto d'alloro – non sulla sommità, ma ai piedi – languido e mesto “Pare che dorme . . .”. Tre i capitoli: “Sympathy for Spelacchio” che raccoglie foto dei biglietti e dei messaggi lasciati a Spelacchio in queste settimane; “Spelacchio's Social”, con le istantanee dei posto social su Spelacchio e “My Spelacchio”, con le foto di altri Spelacchi in giro per il mondo, per non farlo sentire troppo solo . . . Aesterino Alive nasce e vive a Roma. Inizia da giovanissimo la sua collezione compulsiva di figurine, biglietti già obliterati del Metrobus e frasi amorose dei cioccolatini. Oggi pubblica la sua più entusiasmante raccolta di “Pare che dorme...” dedicata a #Spelacchio.

 

“LE VIE DELL’ANIMA” DI LUCIA GIOVANNINI

“Le vie dell’anima”, è il nuovo libro edito da Roi Edizioni di Lucia Giovannini, autrice di bestseller tradotti in otto lingue, formatrice, coach, fondatrice del metodo Tutta un’altra vita e co-direttrice della scuola di Pnl e coaching Luce, Libera Università di Crescita Evolutiva e dell’Istituto di Neuro-Semantica. “Le vie dell’anima” non è solo un libro, ma un percorso che si sviluppa attraverso trenta carte, con trenta qualità fondamentali che esistono potenzialmente dentro ogni essere umano: coraggio, energia, resilienza, motivazione, focalizzazione, determinazione, gratitudine, amore, presenza, rinnovamento, perdono, generosità, empatia, armonia, servizio, umiltà, compassione, pazienza, integrità, autenticità, rispetto, volontà, silenzio, consapevolezza, visione, bellezza, creatività, flessibilità, entusiasmo, fiducia. Trenta qualità che Lucia Giovannini ha individuato unendo la sua formazione in ambito scientifico, con lo studio degli insegnamenti di antiche correnti spirituali in diverse parti del mondo. Dalla fisica quantistica alla Neuro-Semantica, dai monaci buddisti del Nepal ai nativi americani, Lucia Giovannini ha scoperto che nonostante le differenze semantiche, dicono tutti la stessa cosa: le migliori qualità umane sono le qualità dell’anima. “Le incertezze della vita, le numerose pressioni a cui siamo sot­toposti e i ritmi sempre più veloci possono provocare stress, ansia, frustrazione e disorientamento. Quando cadiamo in questi stati d’animo rischiamo di cre­dere che i nostri problemi siano irrisolvibili o che la soluzione sia molto difficile”. Ma non è così. Se portare cambiamenti drastici alla nostra vita è complicato e talvolta demotivante perché non danno risultati immediati, sono i piccoli cambiamenti, quelli apparentemente insignificanti e alla portata di tutti, che fanno davvero la differenza. Migliorando le nostre giornate, aiutandoci a ritrovare il nostro equilibrio, inducendo uno stato d’animo positivo e propositivo che ci porta a compiere nuove azioni, generando nuovi risultati. Il cofanetto proposto da Roi edizioni contiene le 30 carte e un libro che le accompagna, ricco di approfondimenti, spunti di riflessione, domande di coaching ed esercizi di meditazione. Il cofanetto è nato per essere usato liberamente, “come percorso di crescita personale, per ricevere un aiuto in un momento difficile, per rinforzare una o più qualità, per sviluppare risorse, per creare uno stato d’a­nimo positivo prima di affrontare una situazione che normal­mente scatena ansia, stress o nervosismo, per prepararsi a un’occasione importante”. Lucia Giovannini è autrice di best seller che hanno aiutato migliaia di persone nel mondo a vivere meglio e che sono stati tradotti in oltre otto lingue. Tra le sue opere ci sono i libri Tutta un’altra vita, Mi merito il meglio, Libera la tua vita, Il crudo è servito e Frullato e mangiato, oltre a diversi DVD e CD formativi. Da oltre vent’anni tiene corsi e conferenze, per privati e aziende, in tutta Europa e in Asia e nel 2008 ha fondato il metodo Tutta un’altra vita. Lucia ha un dottorato in Psychology e Counselling, un Bachelor Degree in Psycho-Antropology ed è membro dell’American Psychological Association. È Master trainer di Firewalking, trainer di Programmazione Neuro-Linguistica e Neuro-Semantica (ISNS Usa), Coach certificata (ACMC Usa), Master trainer di Breathwork ed è la coordinatrice europea del Movimento del Labirinto Veriditas. È la formatrice degli insegnanti del metodo Louise Hay per l’Italia, la Svizzera italiana, la Thailandia e Singapore ed è stata spesso definita dai media “la Louise Hay italiana”. È co-fondatrice di BlessYou! e co-direttrice della scuola di Pnl e coaching Luce, Libera Università di Crescita Evolutiva e dell’Istituto di Neuro-Semantica. Nel suo lavoro si innesca una particolare sinergia tra tecniche di psicologia tradizionale, pratiche motivazionali e antichi rituali, rendendo i suoi seminari qualcosa di unico ed originale. È particolarmente apprezzata per la chiarezza, la sincerità e l’ispirazione del suo formidabile lavoro. Lucia vive nel Sud-est asiatico, tra Thailandia, Singapore e Bali, col marito Nicola e il cane Caligola.

 

“BRAVE. IL CORAGGIO DI PARLARE” DI ROSE MCGOWAN

A metà tra memoir e manifesto, “Brave. Il coraggio di parlare” di Rose McGowan (in uscita il 15 febbraio per HarperCollins) è un libro crudo, onesto e intenso, che rivela la verità sul mondo dello spettacolo, smantella il concetto di notorietà e mette sotto i riflettori un mondo multimilionario costruito sulla misoginia. Un libro che offre a tutti, in ogni parte del mondo, la possibilità di aprire gli occhi ed essere coraggiosi. Un libro spontaneo, coraggioso, intriso di orgoglio, rabbia, fierezza; un libro brillante, sfacciato, controverso e soprattutto autentico. Rose McGowan è cresciuta in una setta religiosa e da adulta è entrata a far parte di un'altra setta, molto più visibile: Hollywood. Nata e cresciuta nel ramo italiano dei Bambini di Dio, dal quale è fuggita con la famiglia, si è trasferita negli Stati Uniti e a tredici anni è scappata di casa. Per un periodo ha vissuto in strada come una punk, finché non è stata "scoperta" a Los Angeles e nel giro di una notte è diventata una delle attrici più desiderate di Hollywood. In quello strano mondo in cui era continuamente in mostra, giudicata, vista come oggetto sessuale, la fama si è trasformata in un incubo. Ogni dettaglio della sua vita è diventato pubblico, la realtà di un'industria fortemente sessista è emersa in ogni copione, ruolo, apparizione e copertina. La macchina di Hollywood l'ha confezionata come un sex-symbol e l'ha commercializzata per trarne profitto. Hollywood si aspettava che Rose sarebbe rimasta in silenzio e avrebbe continuato sulla stessa strada di sempre. Invece si è ribellata e ha fatto sentire la propria voce. Una voce spontanea, coraggiosa, vittoriosa, arrabbiata, intelligente, feroce, sfacciata e soprattutto autentica. Scrittrice, regista, cantante, icona, imprenditrice, femminista convinta, Rose ha acceso i riflettori sulle ingiustizie e le ineguaglianze nell'industria dell'intrattenimento e non solo. E grazie alla piattaforma che ha creato, #Rosearmy, ha fatto sapere al mondo che è arrivato il momento di cambiare modo di pensare e diventare migliori. Rose si è affermata sul grande schermo grazie al ruolo di protagonista in film come The Doom Generation, Scream, Amiche cattive e Grindhouse- Planet Terror. Ha recitato in Streghe, una delle più longeve serie con protagoniste esclusivamente femminili nella storia della televisione. Dawn, il cortometraggio con cui ha esordito nella regia, ha ricevuto una nomination per il Gran Premio della giuria al Sundance Film Festival.

 

 

 

(© 9Colonne - citare la fonte)