Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

DI MAIO: UN’ALLEANZA
DEL G7 PER IL VACCINO

DI MAIO: UN’ALLEANZA <BR> DEL G7 PER IL VACCINO

“Ai colleghi del G7 ho detto che bisogna mettere a sistema e condividere i dati, coordinare le iniziative e rafforzarle. La salute viene prima del profitto. Noi siamo disponibili a condividere la nostra conoscenza, ma devono farlo tutti: la corsa al vaccino non può essere individuale. Questa è una guerra dove tutti combattiamo contro lo stesso nemico. Si vince solo insieme”. Lo afferma il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, reduce dalla videoconferenza con i colleghi del G7 sul Covid-19, in una intervista al Corriere della Sera. “La strada da seguire è quella dell'unità. Bisogna remare tutti nella stessa direzione. Proprio per questo, trovo fuori dal mondo che qualcuno si metta a parlare adesso di nuovi governi. Stiamo attraversando qualcosa che non ha precedenti nella storia, abbiamo preso misure che non hanno precedenti e si costruisce un film sul prossimo governo? Non scherziamo, qui bisogna rimboccarsi le maniche e pensare alle cose concrete. Come gli aiuti di cui hanno bisogno i nostri medici e i nostri infermieri” aggiunge Di Maio. E replica a Salvini e Meloni che chiedono chiarimenti sul video di un servizio della Rai in cui si parlava di un esperimento cinese del 2015 su un coronavirus: "Mentre lo Stato conta i morti e si fa in quattro per aiutare i medici, loro fanno la caccia all'untore, per qualche like in più. Chi ama l'Italia non diffonde il terrore". Per quanto riguarda i rimpatri degli italiani all’estero, il titolare della Farnesina spiega che “Stiamo dando priorità a non residenti, studenti, Erasmus, a chi ha perso il lavoro, ai turisti e alle situazioni di fragilità. Abbiamo riportato in Italia migliaia di nostri connazionali, che devono mettersi in autoisolamento per 14 giorni”. (red)

(© 9Colonne - citare la fonte)