Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

ARGENTINA: ECCO I NOMI
DEI “VIP DEL VACCINO”

ARGENTINA: ECCO I NOMI <br> DEI “VIP DEL VACCINO”

Non accenna a placarsi in Argentina lo scandalo dei “super furbetti” del vaccino, ovvero quei politici di altissimo livello che sarebbero stati favoriti dal ministro della Salute Ginés González García (ora costretto alle dimissioni) per ottenere un accesso privilegiato al siero anti-Covid in un momento in cui l’avvio della campagna vaccinale nel Paese sudamericano è contraddistinto dalle difficoltà che stanno incontrando i soggetti a rischio nell’ottenere l’agognato appuntamento per la somministrazione dell’immunizzante. Poche ore fa, in un’operazione trasparenza con la quale l’establishment si sta giocando il tutto per tutto nel tentativo di recuperare credibilità, è stato lo stesso governo a rendere pubblica la lista dei “vaccinati privilegiati”. Si tratta di un elenco di 70 persone che hanno ricevuto in modo improprio il farmaco anti-Covid-19. L’elenco comprende il presidente Alberto Fernandez e membri del suo gabinetto, nonché il ministro dell'Economia, Martin Guzman, l'ambasciatore argentino in Brasile, e l'ex presidente Eduardo Duhalde, sua moglie ei loro figli.

A rivelare involontariamente lo scandalo, venerdì scorso, è stato il giornalista Horacio Verbitsky, 71 anni, lui stesso amico di Ginés González García e che proprio grazie a questa conoscenza è riuscito a ricevere una dose di vaccino, saltando ogni lista d’attesa, direttamente presso il ministero della Salute. Le modalità della sua vaccinazione, in una nazione che è stata duramente colpita dalla pandemia, hanno in breve fatto gridare allo scandalo, tanto che il proprietario dell’emittente radiofonica dove Verbitsky lavorava ha posto fine alla sua collaborazione definendo “immorale” il fatto che “dopo 50mila morti ci siano delle vaccinazioni per i vip”. (23 feb - deg)

(© 9Colonne - citare la fonte)