Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

“I’m broken”, il nuovo singolo di Asia Argento

Musica
Concerti, dischi, biografie, tributi e novità dalla Rete. Lo "Speciale musica" si snoda lungo il variegato mondo del rock e del pop attraverso personaggi, sonorità e aneddoti "unici nel loro genere". Ogni settimana vengono pubblicate le notizie riguardanti gli artisti italiani e stranieri, dai mostri sacri alle giovani promesse nate nei talent show. Un servizio che consente di essere sempre aggiornati sulle hit del momento e sulle star immortali.

 “I’m  broken”, il nuovo singolo di Asia Argento

 “I’M BROKEN”, IL NUOVO SINGOLO DI ASIA ARGENTO

Da venerdì 17 settembre sarà disponibile in digital download e in streaming “I’m broken” (Ammonia Records), il nuovo singolo di Asia Argento,  artista a tutto tondo apprezzata a livello internazionale per la sua anima ribelle e per la capacità di abbattere i confini artistici, dalla musica allo spettacolo, infrangendone i limiti a favore di un’espressione personale e libera. “I’m broken”, impreziosito dal feat. dell’alfiere dell’Hip Hop italiano Dj Gruff,  anticipa il disco di prossima pubblicazione “Music from my bed”, un lavoro originale che si muove con naturalezza tra l’inglese e il romanesco in una tempesta di suoni che miscelano elettronica, trap,  rap e world music, prodotto dallo statunitense Holly e letteralmente concepito da Asia Argento in camera da letto durante un isolamento forzato da un incidente.“I’m broken” è una canzone dal beat allegro e spensierato, sul quale Asia canta un testo scritto di getto, autoironico e al contempo tormentato. La copertina del singolo è un’illustrazione dell’artista fumettista spagnolo Miguel Angel Martin, che, in un parallelismo di generi, raffigura un’Asia / Frida Kahlo ferita e al contempo salvata dall’arte. Asia Argento commenta la genesi del brano, affermando: “Vomitai il testo su una delle tracce di Holly, avevo così bisogno di scriverlo che lo terminai nel giro di venti minuti. Volevo raccontare il mio tormento fisico e morale, il beat di Holly era allegro, pieno di speranza, e quindi invece di piangere sulle mie miserie, scrissi un testo auto ironico. Mi ricordo che avevo scritto una parte in cui facevo un parallelo fra me e Frida Kahlo. Mi rendo conto che era azzardato, non volevo naturalmente paragonarmi a lei come artista, ma la sua resilienza, il suo modo di usare l’arte per esorcizzare la sua infermità, riuscire a dipingere quando era costretta a letto, furono di enorme ispirazione per scrivere il primo testo, e tutti gli altri che seguirono.” “I’m broken” è stato prodotto da Holly, scritto ed interpretato da Asia Argento. Scratches di Dj Gruff. Il brano è distribuito da Ammonia Records in Italia, Francia e Svizzera e nel resto del mondo da Manimal Group.

ASIA ARGENTO Da sempre un’anima ribelle e inquieta del panorama artistico internazionale, sempre pronta ad affrontare la bufera in alto mare, nuotando da sola e controcorrente. Asia è un’artista poliedrica e a tutto tondo, che valica in modo personale i linguaggi dell’arte e l’intrattenimento. Regista, attrice, scrittrice e sceneggiatrice, modella, performer, dj e cantante, volto televisivo e cinematografico internazionale pluripremiato, è un’attivista impegnata per i diritti civili, in particolare delle donne. Alle spalle due album in studio e diverse collaborazioni con artisti internazionali come Brian Molko dei Placebo, Tricky, Munk, The Penelopes e Indochine. Fresca di pubblicazione della sua prima autobiografia dal titolo “Anatomia di un cuore selvaggio”, torna alla musica nel 2021 con un album dalle atmosfere scure, dal titolo “Music from my bed”. Un lavoro originale che si muove con naturalezza tra l’inglese e il romanesco in una tempesta di suoni che miscelano elettronica, trap, rap e world music, prodotto dal producer statunitense Holly.  (PO /red)

ALESSANDRA AMOROSO, ONLINE IL VIDEO DI “TUTTE LE VOLTE”

È online  il video di “Tutte le volte”, il nuovo singolo di Alessandra Amoroso da pochi giorni in radio e in digitale, che anticipa l’attesissimo nuovo disco “Tutto Accade” (Epic / Sony Music) in uscita il 22 ottobre e disponibile in pre-order qui: https://epic.lnk.to/TuttoAccade. Il video, nato da un’idea di Alessandra Amoroso, diretto da Bendo (Lorenzo Silvestri & Andrea Santaterra) e prodotto da Antonio Giampaolo per Maestro, è visibile qui: https://youtu.be/zySbuZip7FY. Il videoclip è un piano sequenza in cui l’artista, circondata da 11 ballerini, è protagonista di una coreografia inedita che Veronica Peparini ha creato per l’occasione con il supporto della stessa Alessandra. «Penso a tutte le volte che ho creduto di non farcela – racconta Alessandra Amoroso – di non essere in grado di affrontare alcune dinamiche della vita da sola con me stessa, penso a tutte quelle volte che ho avuto paura e mi sono sentita persa…oggi giro per strada da sola…e sono fiera di chi sono e di quello che vedo!» “Tutte le volte”, scritto da Davide Petrella e prodotto da Francesco “Katoo” Catitti, rappresenta un altro passo importante nel percorso dell’artista verso una nuova consapevolezza di sé: un viaggio partito dai brani “Piuma” e “Sorriso Grande” che prosegue con questa canzone piena di ritrovata energia e nuove certezze e che culminerà poi nell’album “Tutto accade”. Nel 2022 ci sarà il grande ritorno live con l’evento “Tutto Accade a San Siro”, il 200esimo concerto della carriera dell’artista, previsto per il 13 luglio, in cui Alessandra per la prima volta si esibirà sul palco più prestigioso della musica pop e rock italiana e internazionale, quello di San Siro. La dimensione del live ha avuto un ruolo fondamentale nel percorso dell’artista che con concerti sempre all’avanguardia e innovativi, ogni volta è stata capace di stupire ed emozionare. “Tutto accade a San Siro” non fa eccezione e si preannuncia come uno show totale per vivere insieme al suo pubblico (big family) un’esperienza travolgente e indimenticabile.

“LIGABUE - È ANDATA COSÌ”, DAL 12 OTTOBRE DOCU-SERIE SPECIALE SU RAIPLAY

Dal palco dei Seat Music Awards all’Arena di Verona – il 9 settembre - in diretta su Rai 1, è stata annunciata “Ligabue - È Andata Così”, una docu-serie speciale, dal 12 ottobre in esclusiva su RaiPlay, divisa in 7 capitoli (ciascuno composto da tre episodi della durata di 15 minuti) per raccontare l’avventura dei trent’anni su e giù da un palco di Luciano Ligabue. La serie “Ligabue - È Andata Così”, prodotta da Friends&Partners e Zoo Aperto, prende spunto dall’omonima autobiografia artistica di Ligabue e lo racconta per come lo conosciamo ma anche e soprattutto per come non lo si è mai visto. Stefano Accorsi è il fedele complice del cantautore in questa avventura televisiva che, oltre a loro due, conta un’importante serie di testimonianze a ricordare il periodo storico a cui via via gli episodi sono ancorati: Elisa, Francesco De Gregori, Pierfrancesco Favino e tantissimi altri.(red)

IRENE GRANDI E FRANCESCO BIANCONI AL MEI2021

Il programma del MEI2021 (Ravenna) di Faenza si arricchisce di nuovi eventi e di due ospiti speciali: Irene Grandi, che si esibirà sabato 2 ottobre in Piazza Del Popolo per una data del suo “IO in Blues” tour e Francesco Bianconi ospite, sempre sabato 2 ottobre, della finale del Premio Dei Premi al Teatro Masini. Da non perdere nella giornata di sabato la mostra “Voci Xpatrick, la musica e l’arte per Patrick Zaki” alla Galleria del Voltone della Molinella nel centro storico di Faenza.  Irene Grandi per questo nuovo progetto dedicato al blues sarà accompagnata sul palco sarà accompagnata dai suoi musicisti di sempre: Saverio Lanza (o Max Frignani) alla chitarra, Piero Spitilli (al basso) e Fabrizio Morganti (alla batteria) e da uno special Guest, un hammondista di fama internazionale: Pippo Guarnera. La scaletta comprende canzoni internazionali e italiane che spaziano dagli anni '60 fino agli anni '90, di ispirazione blues. Con qualche canzone del repertorio di Irene in un arrangiamento in chiave rockblues. Francesco Bianconi, leader dei Baustelle, scrittore, autore di canzoni per vari artisti sarà ospite alla finale del Premio Dei Premi e presenterà alcuni brani di “Forever", il suo primo album da solista, per il quale riceverà un premio speciale del Mei. (PO / Red)

KENTO, “COME GINOBILI”: RAP E BASKET, DUE FACCE DELLA STESSA PASSIONE

“Come Ginobili” è titolo del nuovo singolo e videoclip di Kento, disponibile da martedì 7 settembre in tutte le piattaforme digitali. Un piccolo grande tributo al mondo del basket attraverso la storia personale di Kento, le rime del rap e la passione per la “palla a spicchi”. Sulla produzione di Owsir, Kento dedica la canzone alle gesta di Emanuel “Manu” Ginobili, cestista argentino con cittadinanza italiana, che negli anni ha conquistato un oro olimpico e quattro anelli NBA. Non solo, nelle rime dell’MC reggino si racconta anche la storia di un ragazzino afroamericano che parlava un italiano quasi perfetto, ed era già il più forte di tutti. Si chiamava Kobe, ed era il figlio di Joe Bryant, che in quel periodo giocava nella squadra cittadina, la Viola Reggio Calabria. “Nella mia infanzia e prima adolescenza, rap e basket erano due facce della stessa passione -racconta Kento-. Certo, i campioni dell’NBA erano lontani e irraggiungibili come i rapper di New York e Los Angeles ma, nella mia città, viveva un movimento cestistico straordinario, a cui mi avvicinai molto presto”.  Le liriche evidenziano il ruolo che lo sport e la musica possono avere sui ragazzi dei quartieri popolari, come alternativa a scelte di vita drammatiche e sbagliate. E riflettono sul tragico destino di Kobe Bryant, che da bambino ha condiviso le strade e i canestri di Reggio Calabria con Kento. Nel videoclip realizzato DM Films, il playback di Kento scorre tra campi da basket, suggestivi scorci di Reggio e immagini di repertorio tratte da alcune partite con Ginobili in azione. L’alternarsi del campo professionale del PalaCalafiore a semplici campetti di periferia, sottolineano il concetto dell’universalità di questo sport che sotto al canestro unisce generazioni, culture e popoli.  Il singolo e il videoclip sono stati realizzati con la collaborazione del portale Reggio a Canestro, in occasione del ventesimo anniversario della sua nascita che ricorre sabato 11 settembre.(red)

(© 9Colonne - citare la fonte)