Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

GLI ERRORI MEDICI
COSTANO 22,5 MLD ANNUI

GLI ERRORI MEDICI <BR> COSTANO 22,5 MLD ANNUI

Ben 22,5 miliardi di euro spesi ogni anno in Italia per rimediare agli errori medici. Una cifra enorme, che ben potrebbe essere destinata al miglioramento del servizio sanitario. Sono i dati contenuti nel nuovo approfondimento dello Studio Chiarini, basato sulle informazioni raccolte dall’Oms nel Report Mondiale 2018 sulla Qualità dei Servizi. Stando al rapporto, il 15% della spesa sanitaria è utilizzato in conseguenza di eventi avversi. Quindi, se consideriamo che nel 2016 la spesa sanitaria corrente in Italia è stata pari a quasi 150 miliardi di euro (dati I.S.T.A.T.), soltanto nel nostro Paese si spenderebbero circa 22,5 miliardi di euro ogni anno per rimediare agli errori medici. Secondo i dati dello Studio Chiarini, esiste una quota certa di eventi avversi evitabili. Ad esempio, delle circa 6/7 mila morti per infezioni nosocomiali che si verificano ogni anno in Italia, circa la metà potrebbe essere scongiurata se gli ospedali applicassero correttamente le linee guida di prevenzione. Ed è una questione non da poco, quella dell’evitabilità, come avverte l’avvocato Chiarini: “Le più recenti revisioni critiche delle misure preventive in tema di infezioni ospedaliere, infatti, evidenziano il ruolo centrale della sterilità degli operatori e delle strumentazioni durante l’assistenza al malato. L’infezione va dunque ricondotta non solo al luogo, ma anche alla procedura”. (red – 31 ott)

(© 9Colonne - citare la fonte)