Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

Pd-5Stelle promossi
dai loro elettori

 Pd-5Stelle promossi <br> dai loro elettori

di Paolo Pagliaro

(10 settembre 2019) La notizia, tutt’altro che scontata visti i precedenti, è che gli elettori dei due partiti che compongono la maggioranza guardano con favore all’alleanza di governo tra 5 Stelle e Pd. Dicono sì al nuovo governo Conte  8 elettori su 10 del Partito Democratico e il 74% di chi vota Movimento 5 Stelle. Si tratta di due elettorati che, in poco meno di un mese, hanno modificato radicalmente il proprio orientamento superando contrapposizioni anche aspre.  Lo rileva l’Istituto Demopolis che nel giorno della fiducia in Parlamento, ha analizzato l’opinione degli italiani sulla nuova situazione politica.
Il 51% degli intervistati dichiara di fidarsi del Presidente del Consiglio; di segno opposto è il giudizio del 44%.
Dal nuovo governo gli italiani di aspettano soprattutto cinque cose: blocco dell’aumento dell’Iva, riduzione del  cuneo fiscale incrementando le buste paga,  misure di sostegno alle famiglie, investimenti nella scuola e nell’innovazione, rilancio economico all’insegna dello sviluppo sostenibile.
La crisi politica, aperta da Salvini l’8 agosto scorso, ha spiazzato l’opinione pubblica ed ha inciso sul consenso ai partiti. Secondo l’Istituto diretto da Pietro Vento la Lega, avrebbe oggi il 32,5%; il Pd si confermerebbe con il 23,2% secondo partito. Il M5S avrebbe il 21,8%. Distanti Fratelli d’Italia al 7% e Forza Italia al 6,5%. Al 3% la Sinistra di Liberi e Uguali.  
Il partito di Salvini era dato al 37% il 5 agosto e dunque ha perso 4 punti e mezzo. Il PD è cresciuto di poco più di un punto, mentre ne guadagna quasi 3 il Movimento 5 Stelle.

 

(© 9Colonne - citare la fonte)