Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

Certificato dal Censis
il suicidio della politica

Certificato dal Censis <br> il suicidio della politica

di Paolo Pagliaro

Quasi la metà degli italiani – il 48% - pensa che ci vorrebbe un «uomo forte al potere», un capo  che non debba preoccuparsi di Parlamento ed elezioni. Il dato sale al 56% tra le persone con redditi bassi, al 62% tra i cittadini meno istruiti, al 67% tra gli operai. Questo dice il Rapporto annuale del Censis sulla situazione sociale del Paese, presentato oggi.
E’ più che un campanello d’allarme, è una pulsione  antidemocratica confermata da altri dati. Solo il 19% degli italiani ormai parla di politica quando si incontra. Il 76% non ha fiducia nei partiti. Osserva il Censis che sembra aperta la strada a tensioni che si pensavano riposte per sempre nella soffitta della storia, come l’attesa messianica dell’uomo forte che tutto risolve.
Il Centro di ricerca fondato da Giuseppe De Rita parla di suicidio della politica e ricorda le tante, troppe riforme strutturali che sono state annunciate, ma mai concretamente avviate: nella scuola, nella giustizia, nella sanità, nel fisco, nel quadro istituzionale. Lo scenario nel quale ci muoviamo- scrive il Censis -  è affollato da non decisioni: sul contenimento della pressione migratoria, sulla digitalizzazione, sulla politica tributaria, sulle concessioni e sui lavori per le grandi infrastrutture di rete, sui servizi idrici o per i rifiuti, sulla collocazione delle scorie nucleari. Conclusione: non per aver scelto, ma per non averlo fatto, la politica ha fallito e ha smarrito se stessa. 

(© 9Colonne - citare la fonte)