Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

VACCINO, COSTA:
OBBLIGO NON E’ TABU’

VACCINO, COSTA: <BR> OBBLIGO NON E’ TABU’

“Ribadisco l'importanza di conformarci al principio di gradualità. In ogni caso le dico che per il governo la questione dell'obbligo vaccinale non è certo un tabù. Tutte le volte che abbiamo ritenuto di dover adottare questa scelta lo abbiamo fatto e qualora dovesse emergere la necessità non ci tireremo indietro”, “ricordo che l'Italia è stata il primo Paese in Europa a prevedere l'obbligo vaccinale per i medici e l'obbligo di Green pass sui luoghi di lavoro”. Lo afferma Andrea Costa, sottosegretario alla Salute ed esponente di Noi con l'Italia, in una intervista a Il Mattino. E sulla introduzione del super Green Pass dal 6 dicembre al 15 gennaio sottolinea: “Come dice spesso il presidente Draghi la situazione va valutata giorno per giorno. Il 15 gennaio non è un termine perentorio. Molto dipende da noi: dobbiamo continuare a utilizzare prudenza, senso di responsabilità e insistere con le terze dosi. Al momento, i dati italiani sull'epidemia sono di gran lunga migliori rispetto ad altri Paesi europei, abbiamo intensificato il tracciamento, triplicato i tamponi, puntato decisamente sulla campagna vaccinale. L'anno scorso di questi tempi avevamo 34mila ricoverati in ospedale, oggi poco più di 4mila. In più, l'86% della popolazione è immunizzata”. (28 nov – red)

(© 9Colonne - citare la fonte)