Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

FITTO: IL PNRR NON PUO’
ESSERE UN DOGMA

FITTO: IL PNRR NON PUO’ <BR> ESSERE UN DOGMA

La linea d'ordine è: “Confronto continuo e serrato con la Commissione europea”. Ma – scrive Repubblica - dietro il doveroso vincolo ai patti, dietro le parole soppesate con cura, rischia la brusca frenata la road map del Piano Nazionale di ripresa e resilienza. “Il Pnrr non può essere un dogma”, avverte – intervistato dal quotidiano fondato da Eugenio Scalfari il ministro degli Affari europei Raffaele Fitto. La spesa prevista al 31 dicembre, “credo non arrivi neanche ai 22 miliardi, stiamo osservando i dati precisi e temo proprio che i soldi non siano quelli: quindi c'è una criticità che va posta, che è quella della capacità di spesa”, ragiona il ministro. Si riferisce all'ultima quota fissata a settembre, “dopo che già i governi precedenti erano passati dagli iniziali 42 miliardi ai 33 dello step successivo”. E quindi, “se anche va tutto bene dal punto di vista degli obiettivi cartacei e normativi, e però man mano che passano gli anni si stringono sempre di più i tempi per l'utilizzo delle risorse, è evidente che i progetti vanno riformulati”. (29 NOV - deg)

(© 9Colonne - citare la fonte)