Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

GELMINI: IL PD IN PIAZZA
NOI INVECE INCIDIAMO

GELMINI: IL PD IN PIAZZA <BR> NOI INVECE INCIDIAMO

“Calenda ha avanzato richieste costruttive e serie e conosco Giorgia Meloni: se accetta un incontro, non lo fa certo per fare una passerella. Dopodiché vedremo cosa questo porterà. La legge di Bilancio arriva con grande ritardo ed è una manovra che non risolve i problemi. Se riuscissimo ad incidere almeno su alcuni punti, avremmo fatto il nostro dovere verso l'Italia”. Così al Corriere della Sera Mariastella Gelmini secondo la quale “la politica della contrapposizione urlata non ha dato grandi risultati. Abbiamo di fronte una stagione difficile: c'è una guerra nel cuore dell'Europa e la recessione alle porte. Dobbiamo tutti cercare di dare un contributo. A qualcuno pare logico farlo chiamando la piazza, a noi di Azione-Italia Viva è sembrato naturale farlo avanzando proposte concrete: è quello che si aspetta il Paese reale che lavora e produce”. Nel Pd dicono che avete chiesto I voti per Draghi e invece li state spendendo per aiutare la destra. Come giudica questa accusa? “Il Pd è affetto dalla sindrome di Peter Pan. Noi cerchiamo di aiutare il Paese, non la destra. A cui non noi, ma gli italiani (grazie anche agli errori del Partito democratico) hanno dato l'onere di governare. Se il modo del Pd di fare opposizione è la protesta di piazza o l'evocazione del pericolo fascista, se le loro uniche proposte sono quelle dei 5 Stelle, questa destra rischia di restare al governo a lungo”. (30 NOV - deg)

(© 9Colonne - citare la fonte)