Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

LA PRIMA ASSEMBLEA GENERALE DELL’ONU

10/1/1946

LA PRIMA ASSEMBLEA GENERALE DELL’ONU

Il 10 gennaio 1946, a Londra, si tenne la seduta inaugurale dell’assemblea delle Nazioni Unite, la più estesa organizzazione internazionale, frutto della Carta atlantica per il mantenimento della pace e della sicurezza firmato nel 1941 da Franklin Delano Roosevelt e Winston Churchill (che per primo usò la definizione Nazioni Unite citando una frase di Byron, definizione che venne utilizzata ufficialmente l’1 gennaio 1942 a Washington con l’adesione di 26 nazioni in guerra contro l’Asse). Quel 10 gennaio le Nazioni Unite - che era nata il 26 giugno 1945 a San Francisco sulle macerie morali e non solo della seconda guerra mondiale - comprendevano i rappresentanti di 51 Stati e oggi ne conta 193 (sul totale dei 202 del pianeta). Pochi giorni prima il Senato e la Camera dei Rappresentati avevano con voto unanime chiesto che la sede dell’Onu fosse negli Stati Uniti. La richiesta fu accettata e la sede fu costruita a New York sulle rive dell’East River e su un terreno acquistato tramite una donazione di 8,5 milioni di dollari da John D. Rockefeller ed inaugurata il 9 gennaio 1951. Oltre alla sede principale di New York, l’Onu ha uffici a Ginevra, L’Aja, Vienna e in altre città. Il fulcro dell’organizzazione, l’otre all’Assemblea generale, è costituti dal Consiglio di sicurezza poiché ad esse è affidata “la responsabilità principale del mantenimento della pace e della sicurezza internazionale”. Il terzo organo è il Segretario generale - attualmente Ban Ki-Moon -, il più alto funzionario amministrativo dell’organizzazione. Organi Onu sono anche il Consiglio Economico e Sociale e la Corte Internazionale di Giustizia. Inoltre l’Assemblea generale e il Consiglio Economico e Sociale dispongono di 22 organi secondarti che hanno la forma di fondi o programmi istituti per compiti specifici e direttamente dipendenti dall’Assemblea. Quali, ad esempio, l’Unicef, la Fao e l’Alto commissariato per i rifugiati. Ci sono poi delle organizzazioni autonome ma legate alle Nazioni Unite da accordi - gestiti dal Consiglio Economico e Sociale – come l’Unesco, l’Oms, le istituzioni che gravitano intorno alla Banca mondiale, il Wto e l’Iaea. L’Italia è membro dell’Onu dal 1955.

(© 9Colonne - citare la fonte)