Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

GRAN BALLO VIENNESE
SI TORNA A SOGNARE

GRAN BALLO VIENNESE <br> SI TORNA A SOGNARE

Gli elementi sono quelli della più celebre delle favole: una bella fanciulla in abito da sogno, un affascinante cavaliere in alta uniforme, un elegante salone in cui danzare accompagnati dalle note romantiche dell’orchestra, tra due ali di folla che osserva incantata. Torna a far sognare il Gran Ballo Viennese di Roma. Sabato 11 novembre ore 19.30, l’appuntamento con la fiaba è all’Acquario Romano in Piazza Manfredo Fanti, nel Rione Esquilino, per l’XI edizione del Gala Charity più atteso della Capitale.

L’AMBASCIATA Come ogni anno l’evento si svolge in collaborazione con la città di Vienna, con il Patrocinio dell’Ambasciata D’Austria, il Patrocinio della Regione Lazio e di Roma Capitale.

LA CONDUTTRICE A condurre l’edizione 2017, torna la bellissima e poliedrica conduttrice televisiva Veronica Maya, reduce dal successo di Rai Uno “Quelle brave ragazze”, lo spin off estivo di Uno Mattina Estate e pronta per nuovi progetti sempre sulla rete ammiraglia.

UNA FAVOLA MODERNA Se a molti sorge spontanea la domanda: cosa spinge una ragazza che, nella vita di tutti i giorni, indossa jeans e sneakers, non lascia mai il fedele cellulare e balla al ritmo delle compilation di Spotify, a indossare un abito da sera, tacchi alti e danzare addirittura il valzer? La risposta è forse più semplice del previsto, probabilmente il segreto di questa favola moderna sta, anche in questo caso, proprio nel desiderio di staccare con la vita di tutti i giorni e regalarsi un sogno. Una serata speciale, tra sete bianche, fiori e cavalieri in uniforme; dopo, proprio come accade a Cenerentola allo scoccare della mezzanotte, l’esperienza si conclude, si torna alla vita di tutti i giorni, ma  si porta con sé  un magnifico ricordo .

IL PROGETTO Elvia Venosa, ideatrice e direttore artistico dell'evento, condurrà per mano in quest’avventura le 20 splendide ragazze, d’età compresa tra i 15 e i 24 anni provenienti da tante regioni italiane: Lazio, Campania, Abruzzo, Basilicata, Puglia, Piemonte, Emilia Romagna, Sicilia e Toscana. Le giovani protagoniste della serata saranno accompagnate in questa edizione dagli Atleti Gruppi Sportivi della Polizia di Stato - Fiamme Oro, immagine ed espressione di una gioventù ricca di passioni e valori sempre più apprezzati tra le nuove generazioni. Come ogni anno la coppia incoronata come la migliore, dal comitato organizzatore presieduto da Elvia Venosa, in base a criteri di “affinità, bellezza ed eleganza” parteciperà di diritto al prestigioso Opernball di Vienna, trasmesso tutti gli anni in mondovisione dall’Opera di Vienna.

LA MODA Questa edizione si fregia inoltre di una collaborazione straordinaria, infatti i 20 abiti realizzati ad hoc per queste ragazze sono una creazione esclusiva di una delle Maison italiane più amate al mondo: Renato Balestra. Lo stilista ha ideato e realizzato un abito in cady di pura seta con gonna svasata e corpino drappeggiato in tulle, con taglio monospalla dove si adagiano a cascata petali nel colore Blu Balestra, il colore identificativo della Maison.

LA SOLIDARIETA’ La manifestazione unisce cultura, tradizione e solidarietà e, proprio grazie ai suoi obiettivi ed ai progetti sociali realizzati, ha avuto il sostegno di importanti organizzazioni quali: Unicef, FFC – Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica, Doppia Difesa, Croce Rossa Italiana, Giovani per L’Abruzzo. Per questa XI edizione, Il Gran Ballo Viennese di Roma rinnova l'impegno di sostenere, per il secondo anno consecutivo , “Make-A-Wish Italia Onlus”, per realizzare il sogno di un bambino affetto da patologie gravi o croniche. Un desiderio che si realizza ha il potere di migliorare la qualità della sua vita, di renderlo più forte nella sua battaglia contro la malattia e ritrovare gioia e speranza. “Make-A-Wish Italia Onlus” è un’organizzazione non profit che realizza i desideri di bambini e ragazzi di età compresa tra i 3 e i 17 anni, colpiti da gravi malattie. E’ presente in 50 Paesi, nei 5 continenti e, in Italia, ha realizzato dal 2004 più di 1600 desideri.  Per la XI edizione non poteva mancare l’assegnazione del prestigioso Premio Vindobona ad artisti e professionisti di fama italiana e internazionale per i meriti conseguiti durante la loro carriera: Premio Vindobona 2017 a Beatrice Maria Vio per essere un grande esempio di forza, coraggio e determinazione per le nuove generazioni riuscendo a trasmettere entusiasmo per la vita, per lo sport ma anche il piacere di essere Donna.

LO SPETTACOLO Come ogni anno numerose performance seguiranno la premiazione: una emozionante coreografia di Steve La Chance realizzata sul brano “Quello che le donne non dicono” di Fiorella Mannoia. La poesia e l’eleganza degli allievi del Balletto di Roma diretti da Paola Iorio. La magia dei Balli Viennesi sarà accompagnata dall’orchestra giovanile Pueri Symphonici diretta dal Maestro Lorenzo Lupi che per la prima parte della serata scandirà l’atmosfera romantica dell’evento. Ma per chi avrà ancora voglia di ballare e scatenarsi sulla pista al termine del Gala potrà farlo al ritmo della musica di Alberto Laurenti e i suoi Rumba de Mar. (PO / red -3 nov)

(© 9Colonne - citare la fonte)