Agenzia Giornalistica
direttore Paolo Pagliaro

METEO: MENO 15 GRADI
BIG SNOW AL NORD

METEO: MENO 15 GRADI <BR>  BIG SNOW AL NORD

Dal caldo ‘africano’ anomalo del Centro-Sud alla neve della Pianura Padana. Un inizio di dicembre col botto meteo.

 

Mattia Gussoni, meteorologo del sito www.iLMeteo.it, conferma l’anomalia termica del Centro-Sud con valori record fino a 27°C (Pescara) il primo giorno di dicembre. 

Dalle prossime ore questa scaldata nordafricana sarà solo un ricordo: aria fredda di matrice polare è pronta ad invadere il nostro Paese.

 

Dal pomeriggio, ad iniziare dalle Alpi, le temperature caleranno in modo diffuso e, dalla sera, avvertiremo un deciso cambiamento ovunque: sono attese anche delle precipitazioni intense sul Nord-Est, poi verso le regioni tirreniche. La quota neve sarà inizialmente sui 1500 metri poi calerà in modo significativo fino a circa 500-600 metri, anche sull’Appennino settentrionale esposto alle correnti fredde da Nord-Est.

 

Le Alpi sono sommerse di neve ed un’altra intensa nevicata è prevista oggi tra Est Lombardia, Triveneto, Austria e Slovenia: si attendono accumuli di neve fresca oltre il mezzo metro, in Italia avremo picchi di 60-80 cm in Friuli, in Tirolo altri 60 cm ed in Slovenia circa 90. Tantissima neve per l’inizio della stagione sciistica, in controtendenza con le ultime 2 stagioni invernali caratterizzate da estrema siccità.

 

Domenica 3 dicembre sarà la giornata più fredda, con estese gelate al mattino in pianura al Centro-Nord e massime difficilmente oltre i 4-5 gradi al Nord, 7-10°C al Centro; anche al Sud passeremo dagli attuali 25 gradi a circa 15-17, il calo sarà ovunque molto marcato anche di 10-15 gradi.

 

Lunedì 4 dicembre poi sarà il giorno dell’incontro: una perturbazione atlantica in serata incontrerà l’aria polare sopraggiunta nel weekend. L’incontro avverrà, in particolare, sulla Pianura Padana dove è attesa neve, un ‘Big Snow’ (cioè una diffusa nevicata in pianura) tra Piemonte, Lombardia ed Emilia. Il candore bianco dovrebbe ammantare la Pianura Padana occidentale dalla tarda serata di lunedì fino alla tarda mattinata di martedì, poi probabilmente passare a pioggia in pianura.

 

In seguito la perturbazione atlantica punterà il Centro-Sud, lasciando il nord imbiancato, specie dalla collina in su, e portando tanta pioggia sul resto del Paese.

 

Al momento concentriamoci sul Big Snow di lunedì sera-martedì mattina, una grande nevicata per la pianura con circa 5-8 cm di manto bianco che potrebbe regalare una bella sorpresa anche ai milanesi. Aspettiamo conferme, ma gli ingredienti (perturbazione atlantica ed aria polare ingabbiata nel fondovalle padano) ci sono tutti!

NEL DETTAGLIO

Sabato 2. Al nord: maltempo, specie al Nord-Est, neve copiosa sulle Alpi a quote via via più basse. Al centro: rovesci soprattutto al mattino. Al sud: soleggiato con peggioramento pomeridiano sul Basso Tirreno.

 

Domenica 3. Al nord: sole prevalente, ma gelido. Al centro: occasionali nevicate a quote di bassa collina sul versante adriatico, sole altrove ma freddo. Al sud: soleggiato ma con calo termico sensibile, qualche addensamento sulle adriatiche.

 

Lunedì 4. Al nord: neve fino in pianura. Al centro: nubi in aumento. Al sud: bel tempo poi nuvoloso.

 

Tendenza: fino a martedì mattina neve in pianura, poi maltempo verso il Centro-Sud. 

 

(© 9Colonne - citare la fonte)